domenica 17 marzo 2013

Non ci si può distrarre un attimo...

Oh, non ci si può distrarre un attimo che succede un casino. Il governo tecnico si dimette, il Papa si dimette, un altro Papa viene eletto ma un altro governo ancora no. I vecchi politici hanno preso una sculacciata clamorosa, alcuni sono proprio spariti dalle aule del parlamento. E poi c'è un casino tra chi non vuole accordi con nessuno e chi ne vorrebbe troppi ma non gli riesce. E intanto anche il Presidente della Repubblica sta per scadere. Ma il nuovo governo ancora non c'è. Insomma, basta che uno si giri un attimo dall'altra parte negli ultimi mesi e questo Paese non si riconosce più. L'unica cosa che si riconosce ancora è la crisi. In tutti i sensi, una delle poche certezze. Per il resto non ci resta che sperare. E come ha concluso Papa Francesco oggi il suo primo Angelus: buona domenica e buon pranzo!

1 commento:

CapelloAlVento ha detto...

... Un vero ... Pandemonio...
Per caso eri su splinder? E postavi tante belle foto? :-)
Se sì, dovresti riconoscermi... spero! Un saluto...